A partire dal lontano 1956, con la scala a botola coperta da brevetto N° 320213 per la Svizzera e l'Italia, Pierino Storni inizia quella entusiamante avventura che nel corso degli anni vedrà la messa in produzione di tutti i tipi di scale e aggregati .
Il 1° luglio 1983, i coniugi Sanna, figlia e genero del fondatore, rilevano l'azienda - con la denominazione 'figli di P. Storni' - che conosce un notevole sviluppo - con l'aggiunta del reparto di metalcostruzioni.

Dal 1° gennaio 2000, la ragione sociale è modificata in 'Sanna & Co.' e dal 1° gennaio 2013 in 'SANNA SA' - per motivi unicamente pratici in quanto i coniugi Sanna sono a tutt'oggi i titolari dell'impresa.

Le scale, siano in legno o in acciaio, vengono fabbricate completamente nella propria sede in Canobbio Lugano, a partire dal legname in tronchi e dalle barre in ferro grezzi sino alla lucidatura e verniciatura.

La vendita dal produttore al consumatore permette di eliminare inutili maggiorazioni dovute a ricarichi intermedi sui costi che graverebbero sul prodotto finale.

Sfruttando appieno le possibilità offerte dalle nuove tecnologie, con la installazione del centro a controllo numerico (CNC) computerizzato - nei primi anni '90 - la costruzione di scale diventa un 'modus vivendi' della ditta che è, a tutt'oggi, l'unica del suo genere nel Canton Ticino.
Il 2016 rappresenta il lodevole traguardo del 60° di attività.